Pagati da FSBA giugno e luglio 2021

(10/9/2021) Durante la giornata di ieri FSBA ha pagato la cassa integrazione di giugno e luglio, per un totale di 20.108 pagamenti ed importo complessivo che in Toscana è stato di 14 milioni 262mila euro, comprensivo di contribuzione correlata.

I bonifici saranno sui conti delle aziende nei primi giorni della prossima settimana. L’azienda è tenuta ad inserire nella prima busta paga utile del lavoratore gli importi lordi, assoggettandoli soltanto ad Irpef. Per i dettagli dei pagamenti vi invitiamo a visitare la sezione Pagamenti (importo lordo) di ogni domanda FSBA in SINAWEB.

Con questa tornata di pagamenti giugno è stato completato. Tutti coloro che avevano rendicontato giugno entro il 9 settembre 2021 sono stati pagati. Si tratta di 10.847 lavoratori, che si aggiungono ai 2.047 dipendenti che avevano già ricevuto questa mensilità.

Luglio è stato pagato all’85% degli aventi diritto. Sono stati erogati 6 milioni 562mila euro in favore di 8.360 lavoratori. Devono attendere la prossima tornata di pagamenti 1.432 lavoratori. Saranno pagati con il prossimo flusso di risorse pubbliche, appena sarà disponibile.

Sono stati inoltre effettuati 566mila euro di pagamenti arretrati relativi a gennaio, febbraio, marzo, aprile e maggio. Si tratta in questo caso di 901 rendicontazioni tardive.

Ribadiamo che rendicontare prima possibile in SINAWEB accelera notevolmente la tempistica dei pagamenti. Per questo agli utenti si richiede d’ora in poi di rendicontare ogni mensilità entro il giorno 24 del mese successivo. Agosto per esempio andrà rendicontato entro il 24 settembre 2021.
Fare questo consentirà di anticipare la richiesta di fondi al Ministero (la “dichiarazione di fabbisogno” da parte di FSBA), col risultato di far pervenire molto prima le necessarie risorse pubbliche a FSBA, e quindi di effettuare i pagamenti della cassa integrazione in tempi più rapidi.
Ogni volta che FSBA riceve le risorse pubbliche, i pagamenti sono pressoché immediati: il bonifico dalla Banca d’Italia era arrivato nella mattinata del 9 settembre, la sera del 9 settembre i pagamenti toscani della cassa integrazione FSBA erano già partiti tutti verso i legittimi destinatari.

FSBA ha pagato aprile e maggio 2021

(27/7/2021) Aprile, maggio ed in qualche caso anche giugno. Si riferiscono a queste mensilità i pagamenti della cassa integrazione effettuati dal Fondo nazionale FSBA tra venerdì scorso ed oggi pomeriggio, per un totale di erogazioni che in Toscana è stato di 26 milioni 860mila euro destinati ad oltre 21mila lavoratori.

Venerdì 23 luglio, con l’arrivo dal Ministero della seconda tranche delle relative risorse, era toccato alle domande FSBA di tipo Legge di Bilancio 178/2020. Oltre 20mila i pagamenti partiti verso le aziende artigiane della nostra regione, per un importo lordo di 7 milioni 200mila euro che sale a 10 milioni 800mila euro includendo la contribuzione correlata.

Oggi, martedì 27 luglio, è stata la volta delle domande FSBA di tipo Decreto 41 "Sostegni", in relazione alle quali questa mattina FSBA aveva ricevuto dal Ministero la prima tranche delle risorse stanziate. I pagamenti - ancora una volta immediati all'arrivo delle risorse - sono stati oltre 21mila per un importo lordo di 10 milioni 700mila euro, che sale a 16 milioni 60mila euro comprendendo anche la correlata, cioè i contributi pensionistici che FSBA verserà come sempre direttamente all’INPS.

Le mensilità di aprile e maggio sono state pagate a tutti coloro che le avevano rendicontate entro ieri, lunedì 26 luglio 2021. In arrivo per 2.047 lavoratori c’è anche giugno, per un importo complessivo di 1 milione 293mila euro.

I bonifici arriveranno sui conti correnti delle aziende nel corso di questa settimana. Le aziende sono tenute ad inserire nella prima busta paga utile dei lavoratori gli importi lordi ricevuti, assoggettandoli ad Irpef. Per i dettagli dei pagamenti vi invitiamo a visitare la sezione Pagamenti (importo lordo) di ogni domanda FSBA in SINAWEB.

Il resto dei pagamenti di giugno 2021 è già quasi totalmente autorizzato dall’EBRET ma per la liquidazione da parte di FSBA occorrerà attendere l'arrivo di ulteriori flussi delle risorse pubbliche già stanziate.

In Toscana le domande FSBA per il 2021 sono intanto prossime a raggiungere complessivamente la soglia dei 16mila protocolli.

L’EBRET incrementa le prestazioni a favore di aziende e lavoratori

(27/7/2021) L'EBRET, in considerazione della difficile fase economica e sociale che stiamo attraversando, ha deciso di ampliare per il 2021 le prestazioni previste dal proprio Regolamento a sostegno di aziende e lavoratori dell'artigianato toscano.
Le tipologie di intervento già esistenti vengono tutte confermate e viene alzato il massimale previsto per ogni tipologia di prestazione. Il contributo per portatori di handicap, che nel 2020 riguardava solo i figli di titolari o dipendenti, viene esteso anche ai coniugi. Ampliato inoltre il concetto di innovazione aziendale.
Per i dettagli vi invitiamo a visitare la sezione Regolamento Modulistica del sito, nella quale potete consultare e scaricare il Regolamento 2021 nonché i moduli di richiesta, che vanno inviati da un indirizzo pec alla nostra pec oppure in originale cartaceo ad EBRET, Via del Ponte di Mezzo 56, 50127 Firenze. Non è valido l'invio delle domande da un indirizzo email non pec.

Prestazioni EBRET a favore di aziende o titolari
Innovazione aziendale (B2a) - 15% dei costi, massimale euro 3.000,00
Ripristino del ciclo produttivo a seguito di calamità naturali (B2b) - 30% dei costi, massimale euro 5.200,00
Contributo per maternità (B2c) - euro 1.800,00

Prestazioni EBRET a favore dei dipendenti
Contributo per acquisto di testi scolastici (B1b) - massimale euro 200,00
Sospensioni aziende non artigiane fino a 5 dipendenti (B1c)

Prestazioni EBRET a favore di aziende e dipendenti
Contributo per frequenza asili nido (B3a) - euro 200,00 (elevabili ad euro 300,00 in caso di più figli)
Contributo per figli o coniugi portatori di handicap (B3b) - euro 1.100,00

Nelle prossime settimane l'EBRET metterà inoltre a disposizione dei lavoratori un ampio sistema formativo teso ad accrescere il loro potenziale di competenze e di conoscenze. E' prevista in particolare l'attivazione di percorsi formativi orientati a sviluppare competenze digitali avanzate, così come richiesto dall'evoluzione del mercato del lavoro. Tutte le informazioni saranno pubblicate sul nostro sito.

Presentato il VII Rapporto sull'Economia artigiana

(7/6/2021) E' stato presentato lunedì 7 giugno 2021, a cura dell'Osservatorio EBRET, il VII Rapporto sull'Economia artigiana in Toscana: nel 2020 il fatturato è diminuito complessivamente del 26%, il calo occupazionale è stato contenuto al -2,6% mentre sono state 27 milioni le ore di cassa integrazione autorizzate dall'EBRET.

I lavori sono stati introdotti dal Presidente dell'EBRET Mario Catalini. A presentare il Rapporto è stato il ricercatore Riccardo Perugi, al cui intervento sono seguiti quelli del Dott. Lorenzo Zanni, Professore Ordinario dell'Università degli Studi di Siena, e delle Parti Sociali regionali: Mirko Lami (Segretario CGIL Toscana), Ciro Recce (Segretario Generale CISL Toscana), Annalisa Nocentini (Segretaria Generale UIL Toscana), Luca Tonini (Presidente CNA Toscana), Luca Giusti (Presidente Confartigianato Toscana), Paolo Ribechini (Vice Presidente Casartigiani Toscana).

Dai link sottostanti è possibile scaricare in pdf il Rapporto integrale, la presentazione del Rapporto ed il Comunicato stampa dell'EBRET.

VII Rapporto: comunicato stampa EBRET (7.6.2021)

VII Rapporto: presentazione a cura del Dott. Riccardo Perugi (7.6.2021)

VII Rapporto Economico sul Settore Artigiano Toscano (7.6.2021)

L'evento è stato trasmesso in diretta sui canali web di Controradio.

FB – Controradio Firenze
YouTube – Controradio Crossmedia
Sito

Programma del convegno

FSBA ha pagato gennaio, febbraio e marzo 2021

(28/5/2021) In data odierna FSBA ha finalmente ricevuto dal Ministero la prima tranche delle risorse stanziate dalla Legge di Bilancio 178/2020 per la cassa integrazione nell'artigianato. Il Fondo nazionale ha così potuto pagare questa sera le mensilità di gennaio, febbraio e marzo 2021, che erano state interamente autorizzate dall'EBRET nei mesi scorsi. I bonifici arriveranno sui conti correnti delle aziende nei primissimi giorni della prossima settimana. Le aziende sono tenute ad inserire nella prima busta paga utile dei lavoratori gli importi lordi ricevuti, assoggettandoli ad Irpef.

Per la Toscana si tratta mediamente di circa 20mila pagamenti per ciascuna delle tre mensilità. Includendo la contribuzione correlata destinata all’INPS, questa tranche di erogazioni ha portato nella nostra regione 41 milioni di euro di pagamenti.

La gran parte (oltre 40 milioni di euro) riguarda il primo trimestre: sono stati erogati circa 12 milioni 700mila euro per gennaio, poco più di 12 milioni di euro per febbraio, 15 milioni 445mila euro per marzo.

Alcuni lavoratori riceveranno anche la mensilità di aprile, per la quale sono partiti pagamenti per poco più di 800mila euro.

Tutti i pagamenti FSBA di questa tornata riguardano esclusivamente quanto validamente rendicontato nelle domande di tipo Legge di Bilancio 178/2020.

In Toscana intanto le domande FSBA per il 2021 hanno superato complessivamente la soglia dei 13mila protocolli.