Anomalie nella contribuzione correlata: come sbloccare il pagamento dei contributi pensionistici

(27/9/2021) Lo scorso 21 settembre il Fondo nazionale FSBA ha inviato agli utenti numerose pec per segnalare problemi relativi alla contribuzione correlata, che è la copertura pensionistica per i lavoratori durante le settimane di cassa integrazione FSBA.
In pratica, cosa è necessario fare per sistemare le anomalie?

1) Dovete entrare nel dettaglio di ogni domanda FSBA in SINAWEB e consultare in ogni domanda dell’azienda la sezione Correlata. Scorrete fino in fondo alla pagina web.

2) In basso a destra troverete due colonne, di solito con la scritta "Nessun errore riscontrato (Verificare eventuali anomalie sugli UNIEMENS)". Tale scritta può essere fuorviante: riguarda soltanto queste due colonne, dove trovereste indicate anomalie esclusivamente riguardanti Ticket INPS errato e dati anagrafici del lavoratore sbagliati (ad esempio codice fiscale errato o nome e cognome invertiti), con il pulsante Correggi messo a disposizione dall’INPS, su cui cliccare per procedere con la soluzione del problema.

3) In basso a sinistra c’è l’elenco delle mensilità "gestite". Se una o più mensilità non sono riportate nell’elenco delle Competenze gestite, è praticamente certo (anche se SINAWEB non segnala esplicitamente anomalie) che in tale mensilità non gestita vi sia un’anomalia da sistemare negli Uniemens. Fanno eccezione le mensilità di giugno 2021 e luglio 2021, che ad oggi non sono ancora gestite a causa dei normali tempi tecnici di lavorazione di INPS e FSBA. Le mensilità "gestite", riportate nell’apposito elenco e di colore verde, sono invece regolari.

4) Se la mensilità è indicata in viola nell'elenco "Competenze da gestire", dovete confrontare accuratamente, giorno per giorno e lavoratore per lavoratore, quanto è rendicontato per quel mese in SINAWEB (fa fede proprio quanto risulta nella rendicontazione in SINAWEB) con quanto è stato indicato negli Uniemens. E’ sufficiente un'anomalia in un solo giorno di un solo lavoratore per bloccare il pagamento della contribuzione correlata per tutto il mese per tutta l'azienda. Non limitatevi dunque a confrontare i totali delle ore: la verifica dev'essere capillare. Ricordiamo che negli Uniemens, in ogni giorno con cassa integrazione FSBA, dev'essere indicato il codice evento AOA, il ticket INPS specifico per quella sola pratica FSBA, il numero di ore di cassa integrazione fatte dal lavoratore in quel giorno. Anomalie comuni negli Uniemens: a un lavoratore sono state indicate 8 ore di cassa integrazione il giovedì, invece erano di venerdì; a un lavoratore sono state indicate 7 ore di cassa il martedì, invece erano 6; sono state indicate come cassa integrazione le festività nazionali, che invece FSBA non può pagare; sono state indicate frazioni di ore che il gestionale INPS non è in grado di gestire, ad esempio rendicontando in SINAWEB 00:50 (cioè 50 minuti) invece che 00:30 (30 minuti); il ticket INPS era già stato utilizzato per una domanda FSBA precedente, cosa vietata.

5) Trovata la discrepanza tra Uniemens e rendicontazione di SINAWEB, dovete correggere l’Uniemens e rimandarlo all’INPS. Questo sbloccherà la situazione, consentendo all’INPS di calcolare il dovuto ed a FSBA di pagarlo. Sistemato il problema, ci vorranno circa due mesi di tempi tecnici perché la mensilità ritorni regolarmente "gestita".

6) Se dopo i controlli non riscontrate anomalie, segnalatecelo scrivendoci ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Mensilità "gestite" e "da gestire"
In SINAWEB, nella sezione Correlata, mensilità "gestite" significa che l'INPS ha ricevuto i dati di quelle pratiche da FSBA, li ha trovati corretti, ha calcolato il dovuto della contribuzione correlata, ha fornito il relativo F24 a FSBA, FSBA ha già pagato la correlata di quei mesi all’INPS.
Se ancora all'INPS tali mensilità non risultano coperte sul piano pensionistico, dovrebbe essere solo questione di (poco) tempo, perché dopo che FSBA ha pagato la correlata, all'INPS ci vuole circa un altro mese per acquisire i versamenti e riconciliare le posizioni nel proprio gestionale, ripristinando la copertura pensionistica.
FSBA in media paga massivamente la correlata all’INPS una volta al mese, il 16 del mese.

Mensilità "da gestire" significa alternativamente che:
1) la mensilità è ancora troppo recente (ad oggi di norma la contribuzione correlata è stata pagata da FSBA fino alla competenza di maggio 2021 compresa, quindi ad oggi è normale che giugno 2021 e seguenti risultino ancora "da gestire");
2) l’INPS non è riuscito a riconciliare i dati degli Uniemens con quelli delle rendicontazioni in SINAWEB: in questo caso occorre correggere gli Uniemens e rimandarli all'INPS.

I colori della sezione Correlata
Verde = tutte le mensilità presenti in quella pratica FSBA sono già regolarmente "gestite"
Rosso = alcune mensilità presenti in quella pratica FSBA non sono "gestite"
Grigio = nessuna mensilità presente in quella pratica FSBA risulta "gestita"

Contribuzione correlata: come funziona
I lavoratori in cassa integrazione FSBA hanno copertura pensionistica piena grazie al pagamento della contribuzione correlata, che è l'adempimento pensionistico specifico per la cassa integrazione FSBA e che è a totale carico di FSBA, che la paga direttamente all'INPS.
La questione non passa dall'EBRET ed è invece tutta nazionale, con Fondo nazionale FSBA ed INPS nazionale che "dialogano" direttamente sulla materia pensionistica.
La materia è disciplinata dalla Circolare INPS n. 53/2019.
La copertura è piena perché si tratta di contributi reali e non figurativi.
Come detto, il pagamento della contribuzione correlata all'INPS è a carico del Fondo nazionale FSBA (non dell'EBRET, che in questa procedura è solo l'Ente che autorizza i pagamenti di FSBA).
FSBA nel corso del 2021 ha inserito nel suo sito nazionale SINAWEB, nel dettaglio di ogni domanda, una nuova sezione chiamata Correlata. Tale sezione viene arricchita costantemente di molti dati ed in particolare in essa è possibile vedere l'autorizzazione INPS e la segnalazione di eventuali anomalie che l'INPS chiede di sistemare o di competenze ancora "non gestite".
Vi invitiamo a consultare la sezione Correlata di tutte le domande FSBA in SINAWEB.
Il pagamento della correlata all'INPS da parte di FSBA è possibile soltanto se i dati della rendicontazione in SINAWEB coincidono perfettamente con quanto indicato negli Uniemens inviati all'INPS.
Inoltre, tale pagamento è possibile esclusivamente per le mensilità di cassa integrazione che siano state già liquidate al lavoratore tramite l'azienda.
Se ad oggi non risultano ancora gestite le mensilità fino a maggio 2021 compreso, è quasi certo che vi siano anomalie che dovete sistemare negli Uniemens.
Il mancato pagamento della contribuzione correlata è sempre causato da un'anomalia e non è mai motivato da un problema di risorse: ogni volta che FSBA paga la cassa integrazione, in automatico accantona sempre, senza eccezioni, quanto prevede di dover versare all'INPS.
Occorre verificare ogni mese in cui c'è stato un pagamento FSBA ma che non risulta presente nell'elenco Competenze gestite: non è normale che tale mese non risulti ancora "gestito".
In linea generale, quello che risulta negli Uniemens dev'essere perfettamente coincidente con quanto risulta validamente rendicontato in SINAWEB.
Se non c'è piena corrispondenza, l'INPS non può fare i calcoli di quanto "costa" la contribuzione correlata e non può dunque inviare a FSBA il relativo F24 di pagamento.

Tempistica
Una volta che le mensilità risultano corrette, entro il 16 del mese successivo l'INPS invia a FSBA il relativo F24 di pagamento.
FSBA contestualmente paga l'F24 all'INPS, trasmette all'INPS il relativo Uniemens, aggiorna la sezione Correlata con i numeri di autorizzazione INPS e le competenze gestite.
Circa 15 giorni dopo l'INPS aggiorna le posizioni contributive nei relativi cassetti previdenziali.

Cliccando su questo link potete scaricare il testo di questo articolo in pdf